Archivi tag: Fnsi

Ex festività giornalisti. Ecco i giorni con paga supplementare del 2019


Edmondo Rho (consigliere Fnsi e Inpgi) pubblica sul blog nonrubateciilfuturo #giornalisticontrocorrente quanto previsto nell’art. 19  del contratto nazionale di lavoro per le 5 festività abolite (Ascensione e Corpus Domini non hanno cadenza fissa).  E per le quali i giornalisti che lavorano hanno diritto a un pagamento supplementare.

Nel 2019 va pagato in più 1/26 della retribuzione mensile ai giornalisti che lavorano nei giorni:

martedì 19 marzo (San Giuseppe)

giovedì 30 maggio (Ascensione)

giovedì 20 giugno (Corpus Domini)

sabato 29 giugno (San Pietro e Paolo)

lunedì 4 novembre (festa della Vittoria-giorno dell’Unità Nazionale).

Diverso il trattamento per i colleghi delle radio e televisioni con contratto Aeranti Corallo ai quali, in sostituzione delle festività soppresse, “saranno concessi quattro giorni di permessi individuali retribuiti. Tali giornate di permesso non saranno di norma fruite unitamente alle ferie e verranno godute entro l’anno compatibilmente con le esigenze di servizio”.

giorgiolevi

mytravel

Pubblicità

Il parto di Crimi: Stati Generali dell’Editoria al via il 25 marzo


Sono un po’ sfinito, diventare il cronista del sottosegretario Crimi comincia a diventare faticoso. Perciò la farò breve (per tutto il resto leggere quiqui e qui). Oggi l’annuncio ufficiale: Gli Stati Generali dell’Editoria partiranno il 25 marzo alla Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Presentazione di Conte (il premier) che pare sia lo sponsor numero uno dell’iniziativa.

Seguirà una tavola rotonda moderata da Ferruccio Sepe (capo dipartimento per l’Informazione e l’Editoria) con la partecipazione dei presidenti di Fieg, Fnsi e Odg. Più Associazione Nazionale Stampa Online, Unione Stampa Periodica Italiana, Utenti Pubblicità Associati.

Dopo l’inaugurazione, nelle settimane successive, si aprirà la fase di consultazione pubblica in cui chiunque (chiunque ho detto chiunque) potrà avanzare le proprie proposte all’interno di cinque aree tematiche e raccogliere spunti dalla parte più significativa di interlocutori del settore.

Obiettivo: il rinnovamento di un settore strategico come quello dell’editoria. Al termine delle consultazioni verrà presentato un documento finale completo, frutto del lavoro condiviso di tutte le parti coinvolte.

Le riunioni, secondo quanto ha detto Crimi a Torino, saranno itineranti e si terranno in alcune città italiane. Un po’ qui e un po là.

Lupululà, lupululì, castelloululà.

Credits

Fnsi

Il Times

mytravel