Archivi tag: Acropoli

5 Giorno> La meravigliosa Acropoli dell’antica Corinto


Oggi visiteremo l’Acropoli dell’antica Corinto, ce ne hanno parlato molto bene, quindi ci svegliamo curiosi e fiduciosi. Ci stiracchiamo e scendiamo a fare colazione con calma, c’è una torta allo yogurt fatta dalla proprietaria che è davvero buona ed il clima è ottimo per rilassarsi un po’. A questo punto, riposati e colazionati, saliamo fino a dove possiamo in macchina ed eccoci arrivati al punto d’ingresso al sito archeologico. In tutta onestà, non ci aspettavamo questa vista meravigliosamente suggestiva, non appena si guarda giù si gode di un panorama mozzafiato sulle colline di Loutraki, il mare di un blu deciso in lontananza rende il tutto ancora più bello. C’è molto vento, il che non ci scoraggia visto che il caldo non è indifferente. Il consiglio principale è quello di portarvi una crema solare protettiva, non sembra ma qui sopra è davvero facile bruciacchiarsi un po’ le spalle.

Non ci resta che entrare nel sito e rimaniamo davvero stupiti dalla bellezza di questo posto, ci si sente proprio in alto e se ci si prova si riesce a immaginare un po’ come potesse essere in passato. Inoltre, vi consigliamo  di prendervi due o tre ore per visitare tutto, se volete salire fino in cima ci metterete un po’, ed essendoci parecchi punti panoramici, vi fermerete a fare moltissime foto. Qualche informazione utile: il sito è visitabile gratuitamente, fate molta attenzione con i bimbi perché non ci sono protezioni, quindi non perdeteli di vista, chiaramente portatevi acqua e scarpe comode. La salita è un po’ faticosa e la pietra è liscia, quindi con scarpe non idonee potreste scivolare. Il sito chiude alle 15.00, quindi vi consigliamo di visitarlo in mattinata. Dopo la nostra visita, decidiamo di scendere in paese e farci un giretto orientativo, ci fermiamo a mangiare una coppa di gelato per merenda e facciamo un tuffo in spiaggia, prendiamo un po’ di sole e ci rilassiamo tra un bagno e l’altro.

Verso le 19.00 decidiamo di tornare in camera, farci una doccia e tornare a mangiare dove abbiamo mangiato la sera prima. La stanchezza comincia a farsi sentire, quindi evitiamo di muoverci più di tanto, ma nella passeggiata di ritorno in albergo la nostra attenzione viene attirata da un qualcosa di spinoso vicino a noi. Avvicinandoci ci rendiamo conto essere un riccio di dimensioni nemmeno troppo piccole, facciamo qualche foto e torniamo a casa.

Riccio

Re terracqueo

mytravel