E a quel paese le vocine! / And f@#k the little voices!

Manuel Chiacchiararelli

“Ma vaffanculo, a Manuel!”

Questo quello che mi ripeto, più volte al giorno, non perché sia improvvisamente impazzito o abbia una scarsa stima di me stesso, ma per zittire le vocine che sento. E no, non sono neanche diventato schizofrenico: se ci pensate bene le sentite anche voi, spesso, più volte al giorno.

Sono quelle vocine che, quando stai intraprendendo qualcosa, ti dicono: “Eh, capirai… figurati se sta volta va bene!” (oppure: “Tanto va sempre tutto male…” con tutte le variazioni possibili).

Sono quelle che, mentre stai andando al lavoro, ti sussurrano, con sarcasmo: “Guarda che giornata di merda che sarà oggi, eh?”

Oppure quelle che, se decidi di metterti a dieta, mentre sei al supermercato a fare la spesa, ti strillano: “Oh, guarda! Ci sono il gelato e la pizza in promozione! La dieta la inizi domani, eh?” O se hai deciso di rimetterti in forma e…

View original post 529 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.