arrestato con l’accusa di maltrattamenti e violenza sessuale. la bimba di 18 mesi sarebbe stata picchiata ripetutamente e avrebbe subito anche abusi sessuali, 25 gen 21

Mappeser.com: mappe nel sistema dei servizi

«“Si è tirata addosso una stufetta ma non sembrava nulla di grave, era tornata a giocare”. Parole che Gabriel Robert Marincat, operaio romeno di 25 anni che accudiva la bimba di 18 mesi della sua compagna, ha ripetuto alla mamma della piccola, alla nonna e poi pure ai carabinieri dopo che Sharon è morta all’ospedale di Bergamo, dove l’11 gennaio era stata trasportata in condizioni disperate. Ma la versione dell’incidente domestico si è sgretolata sabato mattina. L’uomo è stato infatti arrestato con l’accusa di maltrattamenti e violenza sessuale. La bimba sarebbe stata picchiata ripetutamente e avrebbe subito anche abusi sessuali. L’autopsia, disposta dalla Procura di Como, svela segni che per gli esperti sarebbero inequivocabili di maltrattamenti e abusi sessuali ripetuti e prolungati nel tempo. Il corpo della bimba di un anno e mezzo era martoriato da lesioni ed escoriazioni “non compatibili con cadute accidentali e risalenti anche a periodi precedenti”…

View original post 83 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.